Oasis PhotoContest – Premio internazionale di fotografia naturalistica

Logo Oasis blu LR

 

La nostra Associazione promuove e sostiene l’iniziative mirate a promuovere la fotografia naturalistica. La diffusione di immagini del nostro territorio Sardo dà un grande contributo alla promozione della nostra natura e al nostro turismo naturalistico.

Invito tutti gli appassionati di fotografia di partecipare numerosi.

Sono aperte le iscrizioni alla nuova edizione del Premio Internazionale di Fotografia Naturalistica Oasis PhotoContest 2014, promosso dalla rivista Oasis, il principale concorso italiano del settore e uno tra i più prestigiosi a livello internazionale.

 

Le iscrizioni resteranno aperte fino al 31 dicembre 2014.
«Per tutti gli appassionati di fotografia – commentaAlessandro Cecchi Paone, nuovo direttore editoriale di OASIS – si tratta di un’occasione per far conoscere al grande pubblico il proprio lavoro. Questo grazie alla grande rilevanza dedicata al concorso dai principali organi d’informazione del settore sia in Italia che all’estero, ma anche al catalogo e alla mostra OASIS TOUR, che per un intero anno farà tappa nelle principali città, un evento che nell’edizione dello scorso anno è stato seguito da oltre 350.000 persone».

Per i fotografi sono numerosi gli obiettivi da raggiungere. Più di 100 i riconoscimenti assegnati, per un montepremi complessivo di circa 30.000 Euro.
Al vincitore assoluto sarà assegnato un premio in denaro di2.000 euro e il prestigioso Trofeo Oasis PhotoContest, una preziosa opera in bronzo dello scultore Michele Vitaloni.
Al vincitore tra gli italiani verrà assegnato un premio di 1.000 Euro. Importanti premi in denaro verranno consegnati ai primi tre classificati di ogni sezione.

Un altro obiettivo prestigioso da raggiungere è la pubblicazione della propria immagine nel catalogo, la più importante vetrina della fotografia naturalistica internazionale in Italia, in lingua inglese e italiana. Oltre alle 103 immagini a premio, sul catalogo sono pubblicate anche le mille fotografie che raggiungono la fase finale del concorso.

 

l Premio è suddiviso in 9 sezioni (i ragazzi sotto i 18 anni possono partecipare in una categoria a loro riservata):
– Gente e popoli
– Paesaggio
– Mammiferi
– Uccelli e chirotteri
– Tutti gli altri animali (anfibi, rettili, insetti etc)
– Storyboard (un racconto per immagini)
– Fotografia subacquea
– Mondo vegetale
– Animali domestici

Tutte le informazioni e le modalità di iscrizione sono sul sito del concorso: www. oasisphotocontest.com

CORSI DI AGGIORNAMENTO

TURISMO
Obiettivo:
La Camera di Commercio di Oristano, nell’ambito del Fondo di Perequazione 2013, ha avviato il progetto “Sportelli Turismo: sviluppo del Marchio Ospitalità Italiana e valorizzazione del sistema dei beni culturali”.
L’obiettivo è quello di promuovere un miglioramento della qualità dei servizi erogati dagli operatori del settore e incentivare forme di aggregazione di imprese. A tal fine, si intende procedere all’individuazione, raccolta e sistematizzazione del patrimonio informativo sul territorio e sulle imprese turistiche, che costituiranno la base informativa dello Sportello del Turismo.


Programma:


lunedì 20 ottobre:

MODULO 1 – Individuare e comprendere le esigenze del turista
fase 1) Analisi delle informazioni e dei dati;
fase 2) Analisi di comportamenti e stimoli di individui e gruppi;
lunedì 27 ottobre:
MODULO 2 – Turismo interno, turismo internazionale, turismo leisure, d’affari, sportivo, religioso, medico-sanitario: quali le opportunità e quali le risorse per ogni diversa situazione di consumo.
Le nuove tendenze del turismo: conoscerle e interpretarle per creare un’offerta unica e vincente.


lunedì 3 novembre:
MODULO 3 – Dalla rete d’impresa alla filiera: intercettare le risorse finanziarie del futuro creando sistema con tutti i settori funzionali alla erogazione di servizi e beni per soddisfare le esigenze del turista. Il cittadino che diviene l’ambasciatore del territorio.
lunedì 10 novembre:
MODULO 4 – Conoscere la cultura del turista per creare il servizio adeguato e per la strategia di comunicazione vincente
lunedì 17 novembre:
MODULO 5 – Il turismo digitale: dalla comunicazione web 2.0 all’offerta di servizi digitali per la fruizione
della destinazione turistica (app, mappe digitali, realtà immersiva, realtà virtuale).


Gli orari del corso saranno:
ore 9.30 – 13.30
Docente: Massimiliamo Falcone
Per maggiori informazioni 0783/2143215-253 sportello.impresa@or.camcom.it.
La partecipazione è gratuita

Sono ripartiti gli eventi show cooking

Venerdi 17 sono iniziati i corsi autunnali di pasticceria e cucina.

Il nostro associato Luigi Masala ha tenuto un corso di preparazione di pasta sfoglia per la preparazione di dolci e salatini.

 

sfoglia-2

 

Se siete interessati ai prossimi eventi consultate il calendario e mandateci una e-mail a: apesardegna@gmail.com

 

 

RICHIESTA RIMODULAZIONE DESTINAZIONE FONDI BANDO AREA DI CRISI

Lettera inviata alla Regione Sardegna per la richiesta di rimodulazione fondi a valere del Bando Area di Crisi.

——————-

L’associazione Ape Regina, rappresenta, da oltre 10 anni, strutture turistiche della ricettività extra alberghiera e società che opera nel campo dei servizi turistici, della ristorazione, dei servizi nautici e sportivi.

Lo sviluppo del settore turistico, con il potenziamento delle strutture esistenti e del miglioramento dei servizi, oltre all’avvio di nuove attività, è di primaria importanza, per tutto il territorio per la ripresa e lo sviluppo economico.

La zona dell’Oristanese, da Bosa a tutta la Marmilla, è all’ultimo posto per ricettività e l’offerta turistica, coprendo solo il 2-5 % del movimento turistico isolano, ed è per questo che il Bando per le aree di crisi è un enorme opportunità lo sviluppo per le nuove iniziative turistiche.

I progetti presentati per la filiera e sviluppo locale nelle aree di crisi e territori svantaggiati (pfsl) presentati in provincia d’Oristano, nel comparto turistico, sono i più numerosi di tutti quelli presentati dalle altre aree della Sardegna, questo denota la gran vocazione turistica della zona di Oristano.

I recenti ritrovamenti delle statue di Monti Prama fa ben sperare in un attrattore turistico molto forte, insieme alle coste, alla natura incontaminata e alle specialità enogastronomiche.

Il bando “(Legge Regionale n. 3/2009, art. 2, commi 37 e 38) P.O. FESR 2007 – 2013 – Asse IV – Obiettivo operativo 6.2.2.c” lascia però l’amaro in bocca, poiché, per la complessità della documentazione e soprattutto la dimostrazione immediata delle risorse proprie da investire a copertura del piano economico, ha visto una notevole diminuzione di idee di progetto presentate, ma già valutate positivamente in prima presentazione.

Riuscire ad avere i documenti di cantierabilità da parte degli uffici pubblici, le dichiarazioni delle banche, delle società di leasing e le delibere dei mutui è veramente un’ostacolo insormontabile e causa di ritardi. Pochi sono i professionisti competenti che accettano l’incarico per seguire l’iter di presentazione e quei pochi sono oberati di pratiche.

 

Qui di seguito lo specchietto che da una fotografia delle domande presentate alle ore 23:30 del 14/10/2014 a sole 12 ore dalla chiusura del bando.

Domande trasmesse (iniziative prioritarie):  185

Risorse richieste:  € 30.556.172,07

Dotazione risorse a disposizione:  € 124.830.703,00

Domande trasmesse (iniziative non prioritarie):  41

Data ultimo aggiornamento:  14/10/2014 23:30:18

Fabbisogno stimato del PSL La Maddalena 6.600.000,00 Porto Torres 44.000.000,00 Sardegna Centrale Nuorese (Ottana, Siniscola, Pratosardo e Tossilo)33.530.703,00 Sardegna centrale Oristano 23.000.000,00 Marmilla 7.700.000,00

Totali 114.830.703,00 incrementato a 124.830.703,00

Sarebbe un peccato, perdere le risorse economiche, già impegante dalle domande presentate per lo sviluppo impreditoriale e in particolare per quello turistico della ns. zona, dirottarle ad altre iniziative o addirittura renderle alla Comunità Europea.

 

Come Presidente di quest’associazione chiede, a nome di tutti gli associati interessati alla sviluppo del turismo e a tutti i potenziali prossimi imprenditori, che la Regione Sardegna riutilizzi le risorse residue destinate a “bando” mettendole a disposizione “a sportello”, dando così la possibilità a tutti quelli che hanno dimostrato interesse, presentando domanda, di portare avanti i progetti. Chiedo anche la semplificazione delle procedure e la possibilità di accettare come risorse proprie anche altre formule oltre a quella della dimostrazione di liquidità immediata con estratto conto bancario.

 

Ricordo gli obiettivi del bando a fine turistico sono:

 

– per “attività turistiche” si intendono le attività ai sensi della NACE revisione 212:

  1. a) NACE 55: servizi di alloggio
  2. b) NACE 56: attività di servizi di ristorazione

 

Progetti di Filiera e Sviluppo Locale nelle Aree di Crisi e Territori Svantaggiati 9/85

  1. c) NACE 79: attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e

attività correlate

  1. d) NACE 90: attività creative, artistiche e d’intrattenimento
  2. e) NACE 91: attività di biblioteche, archivi, musei e altre attività culturali
  3. f) NACE 93: attività sportive, di intrattenimento e di divertimento;

– per attività ricettivasi intende quella diretta alla produzione ed all’offerta al pubblico di ospitalità intesa

come prestazione di alloggio e di servizi connessi, classificata dalla L.R. n. 22/1984 e L.R. n. 27/1998 e

s.m.i., limitatamente alle “aziende ricettive alberghiere”, alle aziende ricettive all’aria aperta”, al

Turismo Ruralee alle “attività agrituristiche” sulla base di quanto previsto dalla normativa regionale in

materia13;

– per “servizi annessi” si intendono le strutture o gli impianti attraverso i quali viene migliorata la qualità del

servizio ricettivo offerto dalle attività ricettive alberghiere, funzionalmente collegati alla struttura ricettiva

principale ove viene svolta l’attività ammissibile. Essi devono essere ubicati nello stesso comune della

struttura principale, o anche in altro comune del PSL, ed essere gestiti dagli stessi soggetti della struttura

ricettiva principale medesima. Qualora le strutture o gli impianti siano indispensabili, in relazione ad eventuali

prescrizioni imposte da specifiche normative, per lo svolgimento dell’attività da agevolare, essi vanno

considerati parte integrante della struttura ricettiva principale e non devono quindi essere considerati servizi

annessi;

– per “strutture e infrastrutture complementari” si intendono le strutture o gli impianti, attraverso i quali

viene migliorata la qualità del servizio offerto da imprese ricettive alberghiere realizzati al servizio di almeno

tre strutture ricettive. Le dimensioni e le potenzialità di utilizzo dell’investimento devono trovare

giustificazione nel fabbisogno espresso dalle strutture ricettive e avere un’autonoma capacità di impiego e

sostenibilità economica. In nessun caso può essere considerato tale l’investimento che costituisca un

semplice completamento delle singole strutture ricettive proponenti;

– per “servizi turistici” si intendono quelli destinati a garantire la fruibilità degli attrattori, favorire l’ospitalità e

comunque incrementare la qualità, varietà e quantità dei servizi vendibili ai turisti;

 

La tabella sottostante riporta l’ammontare delle risorse per PSL, al lordo degli oneri connessi all’attuazione

del programma di interventi, suddivise sulla base del fabbisogno stimato per Ambito di intervento.

 

Progetto Sviluppo Locale (PSL) delle Aree di Crisi e dei Territori svantaggiati

Turismo, Manifatturiero, Settori tradizionali, Servizi avanzati, Agroalimentare Green Economy, Blue Economy e Economia del Mare

 

Porto turistico

Le aree portuali turistiche dei comuni di Alghero, Bosa, Castelsardo, Dorgali, Oristano,

Orosei, Porto Torres, Posada, Siniscola e Stintino esclusivamente in riferimento ai codici

della classificazione ISTAT dei Codici Ateco 2007 coerenti con la localizzazione ricompresi

negli ambiti: Blue Economy, Economia del Mare e Turismo

 

Comune litoraneo

Tutto il territorio dei comuni di Alghero, Bosa, Cabras, Castelsardo, Cuglieri, Dorgali, La

Maddalena, Magomadas, Narbolia, Oristano, Orosei, Porto Torres, Posada, Riola Sardo,

San Vero Milis, Santa Giusta, Sassari, Siniscola, Sorso, Stintino e Tresnuraghes

esclusivamente in riferimento ai codici della classificazione ISTAT dei Codici Ateco 2007

ricompresi negli ambiti: Turismo, Blue economy, Economia del mare

 

Oristano 15 ottobre 2014

 

Bruno Atzori

Presidente Associazione Turistica Ape Regina

APPUNTAMENTO CON L’EUROPEAN BIRDWATCH 2014: giorni 3, 4 e 5 ottobre

EUROBIRDWATCH4-testata

Eurobirdwatch è il più importante evento internazionale alla scoperta della migrazione, creato nel 1993 da BirdLife international .

Alla edizione di quest’anno dell’Eurobirdwatch parteciperanno circa 40 paesi  aderenti a BirdLife International.

BirdLife International, è un’Organizzazione non governativa (ONG) che si prefigge come scopo la protezione e la conservazione delle varie specie di uccelli esistenti al mondo (soprattutto di quelle più a rischio) e la restaurazione e preservazione dei loro naturali habitat. E’ presente in oltre 100 Paesi.

Può contare sull’aiuto di tutte le organizzazioni nazionali in essa federate che si propongono il medesimo fine, oltre che di ecologisti ed ornitologi professionisti e di migliaia di esperti naturalisti volontari in tutto il globo.

La sezione italiana del Birdlife International è la LIPU.

Il Birdlife International è l’autorità di riferimento per la cosiddetta “Lista Rossa” dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, la lista delle specie animali più a rischio a livello mondiale.

Nel nostro Paese l’evento si svolgerà nelle oasi e riserve LIPU e in altre aree importanti in Italia per il birdwatching, quali aree protette, zone umide, aree collinari e montane.

Nella provincia di Oristano si terrà nei giorni 3,4,5 ottobre a Marceddi

La LIPU e la sezione sarda dell’ AFNI (Associazione Fotografi Naturalisti Italiani), con la partecipazione di esperti naturalisti, organizza quest’anno una tre giornate che comprenderanno:

VENERDI 3 OTTOBRE

 ore 17.30

Saluto del Sindaco di Terralba e dei rappresentanti di LIPU e AFNI

 ore 18.00

Convegno “L’EVOLUZIONE DELLA FOTOGRAFIA NATURALISTICA TRA ETICA E SCIENZA”

 interverranno:

Fulvio Mamone Capria Presidente Nazionale LIPU:

L’importanza della fotografia per la divulgazione scientifica

 Domenico Ruiu fotografo naturalista:

Come è cambiata la fotografia naturalistica negli ultimi trent’anni

Bruno Manunza  fotografo naturalista:

Internet e corsi di fotografia: quali rischi

 Alessandro Magrini  Presidente Nazionale AFNI:

Linee guida per una fotografia naturalistica attenta all’etica

ore 20.00

Inaugurazione Mostra Fotografica: “IL POPOLO MIGRATORE”.

Gli uccelli migratori nelle belle immagini dei fotografi AFNI. La mostra resterà aperta nel corso delle tre giornate.

 SABATO 4 OTTOBRE

 ore 09.30

Convegno “SIC E ZPS SVILUPPO E GESTIONE ”

Discussione sulle problematiche legate alla istituzione e gestione delle zone SIC/ZPS. Presentazione a cura della LIPU.

 interverranno:

Funzionari della Regione :

Il nuovo quadro di azioni prioritarie per la rete Natura 2000 della Regione Sardegna. Periodo di programmazione 2014-2020

 Anna Giordano  WWF Italia, coautrice di “ Dossier Rete Natura 2000 WWF LIPU”:

Rete Natura 2000 luci e ambre del sistema Italia

 On Donatella Emma Ignazia Spano,    Assessore Regionale all’Ambiente

 On Antonio Solinas, Presidente Commissione Regionale Ambiente

 ore17.30

 “Il popolo Migratore”  serata di  video proiezioni  sulle specie migratorie in Sardegna nel corso della quale si racconterà l’affascinante storia degli uccelli migratori e il loro lungo percorso tra l’Europa e l’Africa. In particolare il racconto del Falco della regina (Falco Eleonorae), dedicato a Eleonora d’Arborea, che dal lontano Madagascar ogni anno raggiunge le coste della Sardegna per la nidificazione.

 interverranno:

Toni Torre, biologo e Gabriele Pinna,  LIPU Oristano.

 DOMENICA 5 OTTOBRE

ore 08.30

Censimento delle specie ornitiche negli stagni di San Giovanni-Marceddì in collaborazione con il Consorzio Pesca Marceddì. Dopo un percorso in barca vi sarà una sosta per l’individuazione e il conteggio delle specie presenti. I partecipanti saranno coadiuvati da un team di esperti.

 ore 19.00

 chiusura manifestazione.

Gabriele Pinna      Portavoce LIPU-Birdlife International sezione di Oristano

Gabriele Espis     Coordinatore AFNI Sardegna

MARCHIO DI QUALITÀ OSPITALITÀ ITALIANA MARE 2014

Si ricorda che entro il 31 marzo 2014 è possibile presentare la domanda di adesione al Marchio di Qualità Ospitalità Italiana Mare, dedicato alle aziende della provincia che operano nel settore turistico-nautico (le attività di navigazione da diporto e servizi turistici, i servizi di escursioni naturalistiche, le attività di valorizzazione dei beni archeologici sommersi, di diving e di charter). Le domande dovranno pervenire presso gli uffici della CCIAA di Oristano, tramite raccomandata A/R, a mano o via pec all’indirizzo cciaa@or.legalmail.camcom.it.

Scarica il Disciplinare e la Scheda di adesione

http://www.or.camcom.it/NovitaScadenze/Archivio/2014/0029.html

Il Progetto di Sviluppo Locale della Sardegna Centrale – Area di Crisi di Oristano

A giorni partono i nuovi bandi per il settore turismo

Il Progetto di Sviluppo Locale della Sardegna Centrale – Area di Crisi di Oristano si pone l’obiettivo di sostenere lo sviluppo dell’area, incrementando la competitività delle aziende dei comparti dell’agroalimentare e manifatturiero, valorizzando le risorse locali, favorendo la fruizione e la messa a sistema del patrimonio culturale e ambientale dell’intero territorio, anche al fine di sviluppare una nuova offerta turistica, integrata e organizzata, da posizionare sul mercato nazionale e internazionale, che si fondi sull’identità locale.

Il PSL Sardegna centrale OR: Turismo

Attrattori culturali: • Siti archeologici: Tharros, Pozzo sacro di Santa Cristina, area delle terme di Forum Traiani, Nuraghe Losa. • Musei: Casa Gramsci, Antiquarium Arborense, Museo Unico Regionale dell’Arte Tessile Sarda, Museo di Etnografia Peppetto Pau. Attrattori ambientali suscettibili di una valorizzazione economica: • Area Marina Protetta “Penisola del Sinis – Isola di Mal di Ventre; • Lago Omodeo – SIC Media Valle del Tirso e Altopiano di Abbasanta;

Sistemi lacustri dell’Oristanese (Santa Giusta, Cabras). Turismo equestre legato al cavallo come attrattore ambientale e culturale

STRATEGIA

  1. Favorire lo sviluppo turistico attraverso il rafforzamento e la qualificazione dei servizi, l’integrazione con i settori dell’agroalimentare e dell’artigianato, il posizionamento del prodotto-territorio nel mercato turistico internazionale ed il miglioramento della fruibilità del patrimonio ambientale e culturale

Programma di Interventi

Potenziamento delle competenze in campo culturale e turistico

Creazione di nuove imprese nel settore dei servizi turistici e della ricettività (valorizzazione del patrimonio immobiliare esistente) Potenziamento e sviluppo delle imprese turistiche

Fabbisogno stimato risorse € 6.000.000,00

Questa è un’opportunità da non perdere. Per partecipare ai bandi bisogna accreditarsi e inviare subito la manifestazione di interesse.

Informiamo tutti gli associati che se avessero bisogno di ulteriori informazioni riguardo ai bandi possono chiederci supporto alla compilazione delle domande e dell’invio delle manifestazioni di interesse.

Scarica il bando

 

 

 

 


INCONTRO SUL TURISMO


Presso la sede dell’Associazione Ape Regina, giovedì 21 giugno alle ore 11,00 in occasione del ballottaggio del 24/25 giugno, per l’elezione del nuovo sindaco di Oristano,si è tenuto in incontro con i candidati sindaci Giuliano Uras e Guido Tendas. Di fronte ad operatori del settore turistico in rappresentanza del settore extralberghiero,B&B, affittacamere, società turistiche e sportive rispondono alle domande sui programmi di sviluppo turistico previsti dai rispettivi programmi elettorali.
La programmazione e lo sviluppo turistico del capoluogo della provincia di Oristano è indispensabile per una ricaduta su tutto il territorio. Oristano, contrariamente al passato, deve diventare punto di riferimento e di promozione per tutto il territorio. Si è discusso molto sul ruolo di Torregrande, del suo porticciolo, dei nuovi progetti turistici che dovranno sorgere nella zona dell’ExSIPSA e della Sardabitumi, oltre alla zona grandi eventi, piste ciclabili e nuovi collegamenti stradali con Cabras.
Se avrete la pazienza di seguire tutta l’intervista, della durata di 75 minuti, vi farete un’idea dei progetti trattati.
Al momento di scrivere quest’articolo, l’elezione si è gia conclusa con la vittoria di Guido Tendas a cui vanno i nostri migliori auguri di buon lavoro e ci aspettiamo grande impegno sulla programmazione turistica.
Si consiglia, per saltare la coda di introduzione, di mandare avanti la registrazione di 4,45 minuti

Introduce e modera l’incontro Bruno Atzori. Presidente dell’Associazione Turistica Ape Regina.

abclivetv on livestream.com. Broadcast Live Free

 

Watch live streaming video from abclivetv at livestream.com

Seminario informativo Bed & breakfast

Si è tenuto il 12 gennaio, presso la sede dell’Associazione Turistica Culturale Ape Regina, ad Oristano, un seminario informativo sui regolamenti e adempimenti fiscali dei Bed & Breakfast e GuestHouse. Il seminario ha riscosso notevole interesse e nella sala, al completo dei 40 posti disponibili, hanno partecipato sia aspiranti gestori, sia strutture con comprovata esperienza.

Al seminario è intervenuto l’Assesore al turismo della Provincia di Oristano Gianfranco Attene, che salutando i partecipanti ha apprezzato la professionalità e l’impegno che i gestori dei B&B mettono nell’accoglienza degli ospiti, aprendo le loro abitazioni, spesso restaurate da antiche case padronali, nei paesi dell’interno. Splendidi esempi si hanno nel Montiferru nel Sinis nella Planargia e in tutta la Provincia andando a sopperire la carenza di posti letto dei territori dell’interno.

Il calore dell’accoglienza che i gestori dei B&B riservano agli ospiti è un valore aggiunto unico, che qualifica l’offerta turistica, offrendo anche un servizio informativo sui luoghi da visitare, le sagre, le tradizioni e i sapori enogastronomici da scoprire.

L’incontro, promosso dall’Associazione Ape Regina è stato possibile grazie alla collaborazione del funzionario e di esperti tecnici dell’Assessorato al Turismo della provincia di Oristano, ed è stato un primo appuntamento per fornire agli associati e ai potenziali gestori della piccola ricettività, di momenti d’incontro, di formazione, di aggreggazione e di condivisione delle problematiche, e di un messa in rete per promuovere la collaborazione fra ricettività e servizi turistici, escursionismo, noleggio con il coordinamento dei tour operator per presentarsi uniti nella promozione e affrontare i mercati Italini ed Europei.

Al seminario, aperto dal Presidente Bruno Atzori, sono state trattate le normative di apertura e gestione dei B&B e affittacamere, a cura del Sig. Giuseppe Cocco, responsabile del settore presso l’Assessorato al Turismo di Oristano. A seguire il Rag. Domenico Figus dello studio BiEffe ha spiegato le normative fiscali e amministrative.

E’ emerso, dalle testimonianze dei partecipanti, che recenti controlli fiscali effettuati su molteplici esercizi hanno avuto l’obiettivo di colpire, in particolar modo, le strutture che esercitano l’attività con grande passione e impegno professionale, dando il migliore servizio possibile, proprio quelle prerogative che accrescono il valore e il ricordo di un soggiorno e di una vacanza nella nostra isola, che tanto ha bisogno di turismo per migliorare l’economia del territorio.

Nel prossimo seminario che si terrà a febbraio, sarà presentato un nuovo software “open source” (gratuito) per la gestione delle prenotazioni “booking on line” anche tramite cellulare. Si spiegherà come utilizzare la registrazione obbligatoria, secondo le norme di Pubblica Sicurezza, degli ospiti via internet e come sfruttare la promozione attraverso i social network con l’utilizzo di strategie di marketing mirate.

B.A.

Per informazioni: Associazione Ape Regina via dei muratori, 6 Oristano tel. 3335477675 www.apereginasardegna.it e-mail. segreteria@apereginasardegna.it

SCARICA LE SLIDE DEL SEMINARIO

 

1 2 3 5